Premio Insula Romana 2018

La serata finale delle premiazioni delle varie sezioni del Premio, che si è tenuta nella sala Congressi di Umbriafiere domenica 25 Novembre 2018 alla presenta di un foltissimo pubblico, è stata presentata dalla giornalista Cristiana Costantini, che ha subito introdotto i due musicisti della Scuola di Musica di Bastia Umbra, Beata Bukor al violino e Cristiano Bellavia al violoncello. Dopo i saluti di rito alle Autorità e a tutti i presenti da parte del Presidente dell’Associazione Pro Loco di Bastia Umbra, Raniero Stangoni, si è iniziata la serata con la premiazione dei vincitori della sezione Pittura, dedicata all’artista Roberto Quacquarini, scomparso negli anni ’70 mentre era Presidente della stessa Pro Loco, che ha lasciato una traccia significativa nella comunità Bastiola per la sua personalità umana e pittorica. Alla presenza della famiglia Quacquarini sono stati premiati i vincitori con il seguente ordine:

1° class. Lello Negozio di Fratta Todina

2° class. Costantino Gatti di Foggia

3° class. Sergio Tini di Foligno.

La seconda sezione del Premio ha riguardato la presentazione del Progetto Lettura che la Pro Loco di Bastia organizza con le scuole medie della Città. Sono stati presentati, alla presenza delle autorità scolastiche, guidate dalla dirigente Prof.ssa Stefania Finauro, il due testi oggetto della lettura dei ragazzi di II e III media. I titoli scelti sono: “Scrivimi solo parole d’amore” di Loredana Frescura (Fanucci Editore) e “Storia di FiordalisoLoredana Frescura e Marco Tomatis (Giunti Editore).

Alla presentazione era presente l’autrice che ha lodato l’iniziativa e ringraziato la Pro Loco e la Scuola per tale evento che si concluderà il prossimo Maggio.

La sezione successiva è stata quella della Poesia inedita nazionale, la cui giuria tecnica è composta da: Prof.ssa Oretta Guidi, Direttore – Prof. Jacopo Manna critico letterario – Jane Rebecca Oliensis presidente Humanities Spring, Valter Papa medico – Alberto Marino studente universitario e Aurora Panzolini studentessa. Dopo un breve intervento della direttrice Guidi sono state lette le poesie vincenti, dalla D.ssa Scila Falcinelli. I premiati sono i seguenti poeti:

il 1° classificato – Fabio Mucccin di Casarsa (PN) con la lirica “Vecchi calami”

il 2° classificato – Giancarlo Campioli   di Reggio Emilia con la lirica “Elogio del dubbio”

il 3°classificato – Remo Rapino di Lanciato (CH)  con la lirica “Sarà tra le trasparenze del maggio”.

Il Premio alla Cultura, consistente in una Targa d’argento, riservato a personalità che operano nel  territorio umbro che si sono distinte nel campo della divulgazione e della promozione della cultura, è stato assegnato al Dott. Francesco Guarino con la seguente motivazione: Per aver contribuito, attraverso una intensa attività di ricerca e studio, alla promozione della Cultura in ogni sua forma. La produzione inoltre, di innumerevoli pubblicazioni riguardanti la nostra Storia, garantiscono la continuità del Sapere e la conservazione della nostra Cultura, con particolare riguardo alla memoria di Bastia Umbra e dell’Umbria in genere.

Per ultima viene introdotta la sezione del Premio Giuseppe Pascucci al merito scolastico, dedicato al prof. Giuseppe Pascucci, letterato di chiara fama, linguista, studioso di letteratura, figura significativa e importante nell’ambito scolastico, didattico e pedagogico del 1900. Il premio, sostenuto anche dalla famiglia Giacchetti/Pascucci è rivolto agli studenti di Bastia Umbra che hanno frequentato le scuole  superiori del comprensorio assisano riportando la massima votazione all’esame di maturità per l’anno scolastico 2017/2018. Quest’anno i ragazzi premiati sono stati:

indirizzo liceo classico – Scienze umane       Armanni Valeria

Villani Donatella

 

istituto alberghiero –                                      Mehmetai Olsi

Trottolini Viola

Inzerillo Daniele

 

liceo scientifico –                                           Angeli Valentina

Ballarani Sara

Castagnoli Melissa

istituto istruzione superiore per i

servizi commerciali                                        Sensi Susanna.

 

Il Premio consiste in una borsa di studio, una medaglia ricordo, un libro d’arte, un abbonamento trimestrale ad una palestra ed un prezioso gadget offerto da una gioielleria cittadina.

Fra i vari momenti della serata sono stati eseguiti dei bellissimi brani musicali da parte dei due musicisti.

La serata si è conclusa con un buffet per tutti i presenti.